Richiedi una demo

Digitalizzazione Governance Notizia Sicurezza Glossario Compliance LegalTalks Tecnologia
Non categorizzato

Consiglio di Amministrazione: come garantire la sicurezza dei dati anche lavorando da remoto

Nel 2022, il lavoro remoto e ibrido è diventato la nuova normalità per le organizzazioni di tutto il mondo. Questo cambiamento nel lavoro ha sollevato questioni interessanti sulla produttività, l'innovazione e la mobilità. Tuttavia, i CIO (Chief Information Officer) sono ancora preoccupati relativamente ai rischi di sicurezza e sui potenziali pericoli dello smart working

Il numero di attacchi informatici aumenta esponenzialmente ogni anno. In questo contesto, i dati dei consiglieri sono particolarmente a rischio, dato che hanno regolarmente bisogno di accedere ad informazioni sensibili sia durante le riunioni di lavoro a distanza che in viaggio. Per questo motivo, è fondamentale per i membri del Consiglio di Amministrazione sapere come garantire la sicurezza dei dati anche lavorando da remoto.

Lavoro da remoto e sicurezza dei dati: quali sono le sfide per i membri del Consiglio? 

I membri del Consiglio di Amministrazione lavorano da remoto, ma continuano anche a incontrare investitori e colleghi attraverso importanti riunioni a distanza e di persona. Oltre all'efficienza, si pone la questione della protezione dei dati riservati: come possono i dirigenti aziendali mantenere l'integrità dei documenti sensibili e garantire un accesso sicuro quando lavorano a distanza o sono in viaggio?  La maggior parte dei Consiglieri utilizza dispositivi portatili per portare con sé i propri file quando è in viaggio. I Consiglieri devono essere in grado di aprire i loro documenti offline, il che rende le tradizionali piattaforme di collaborazione online lontane dalla soluzione ideale. I manager aziendali non possono nemmeno rischiare di archiviare file sensibili in software non crittografati o di inviare documenti riservati via e-mail.  Per lavorare in remoto, i manager devono utilizzare una soluzione su misura per svolgere le loro attività. La soluzione dovrebbe essere accessibile offline e garantire la sicurezza dei dati sensibili della loro azienda. Anche se ci sono molte soluzioni disponibili, non tutte soddisfano gli standard di sicurezza necessari per proteggere completamente i dati aziendali. 

Tutela dei dati a livello normativo 

La sovranità digitale è un tema caldo per le aziende e le istituzioni europee. Al giorno d'oggi, i dati sono soggetti alle leggi del paese in cui sono conservati o attraverso il quale transitano. In Europa, il trattamento dei dati personali è regolato dal quadro giuridico europeo, in particolare dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Il GDPR è entrato in vigore a maggio 2018 per rafforzare la protezione dei dati degli individui. In base al GDPR, alle aziende europee viene consigliato di non inviare i propri dati attraverso gli Stati Uniti, dove si applica il CLOUD Act statunitense. Pertanto, molte organizzazioni europee preferiscono rimpatriare i loro dati in data center situati fisicamente in Europa, e beneficiare così di un servizio locale e sovrano. Questa tendenza si è accelerata dopo la cancellazione del Privacy Shield nel luglio 2020 Inoltre, ogni azienda è anche responsabile di garantire che nessun dipendente o subappaltatore del fornitore di servizi scelto acceda ai dati dei suoi clienti dagli Stati Uniti. Resta il semplice fatto che rendere questi dati accessibili da un paese al di fuori dell'Unione Europea genera un rischio.  Inoltre, essere sensibili alle questioni di sovranità digitale senza prendere provvedimenti non è sufficiente. Bisogna prendere in considerazione la sicurezza "fisica" dei dati. I dati devono essere criptati e passare attraverso infrastrutture che garantiscano interoperabilità, reversibilità e trasparenza. Solo soluzioni SaaS specifiche nel Cloud possono soddisfare queste esigenze di sicurezza e sovranità senza penalizzare la mobilità necessaria ai dirigenti d'azienda. 

Dati esecutivi: come lavorare da remoto in sicurezza 

Per concludere, l'aumento del numero di minacce informatiche solleva seri problemi di sicurezza quando si lavora in remoto. Questo è particolarmente vero per la protezione dei dati riservati dei dirigenti. Dato il crescente bisogno di collaborazione a distanza, i dirigenti hanno tutto l'interesse a digitalizzare i loro documenti e allo stesso tempo a garantire la protezione e la sovranità delle loro informazioni riservate.  DiliTrust ha collaborato con i Consiglieri e General Counsel per progettare una soluzione unica per la digitalizzazione degli organi di governo: il nostro modulo Smart CDA. Lo Smart CDA è un software SaaS integrato nella nostra suite DiliTrust Governance che ti permetterà non solo di organizzare riunioni societarie da remoto e di persona, ma anche di mantenere ai sicuri documenti sensibili e riservati.  In termini di lavoro a distanza, la soluzione è accessibile da mobile, tablet e PC, sia online che offline, ovunque e in qualsiasi momento. Protetto dall'autenticazione a due fattori (TFA), il modulo Smart CDA della suite DiliTrust Governance è uno strumento flessibile, sicuro e certificato ISO 27001.  In DiliTrust, la sicurezza dei dati dei nostri clienti è la nostra priorità. In questi tempi difficili, ci impegniamo a fornirti un servizio di qualità ineguagliabile e adatto alle tue esigenze.      

published on 27/05/2022

I DATI DEL TUO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SONO AL SICURO? PARLANE CON UN ESPERTO COMPILANO IL FORM