" " Grandi aspettative: la Trasformazione Digitale nel CDA di oggi - DiliTrust

Grandi aspettative: la Trasformazione Digitale nel CDA di oggi

I membri del CDA sono sotto crescente pressione per implementare e gestire una trasformazione digitale di successo

La capacità di contribuire a tutte le questioni di corporate governance è una parte cruciale delle abilità richieste a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione. Oggi più che mai i CDA prestano maggiore attenzione alle dirompenti trasformazioni digitali in atto nei loro mercati. Tuttavia, secondo la ricerca 2019 di Deloitte, i board raramente esaminano l’impatto di questa trasformazione digitale sul “ruolo stesso del CDA”. Si tratta di un errore critico. Scopri come guidare il CDA nella giusta direzione con i nostri 3 consigli.

Grandi aspettative: la Trasformazione Digitale nel CDA di oggi

1: IL PUNTO DI VISTA DI UN AMMINISTRATORE 

La tecnologia è fondamentale per aumentare l’efficienza e la produttività. Le società di consulenza sulla governance lo confermano. Nel 2018, il report della National Association of Corporate Director’s Blue Ribbon Commission , ha consigliato  agli amministratori di “continuare a trovare modi per attingere a idee nuove e non convenzionali al fine di migliorare la supervisione dei rischi e delle opportunità offerte da forze ed eventi dirompenti, compresi (ma non solo) i cambiamenti radicali nel modo in cui viviamo e lavoriamo che sono stati accelerati da tecnologie nuove ed emergenti“.

La NACD nel proprio report ha anche sottolineato come il ruolo dei membri del Consiglio di Amministrazione nel 2019 sia non solo di supervisione e di amministrazione, ma anche di osservazione di tutto ciò che riguarda il digitale. La ricerca di Deloitte ha anche evidenziato “le crescenti aspettative in merito alla supervisione del board”. Aumentare la trasparenza e la disponibilità di informazioni cruciali è considerato fondamentale per consentire ai membri del consiglio di avere una migliore comprensione, in particolare “durante i periodi di maggiore stress e richieste normative”. Lo stesso vale per argomenti in rapida evoluzione come il digitale. I membri del Consiglio di Amministrazione che conoscono bene le tendenze, le nuove ricerche e gli sviluppi delle tecnologie emergenti sono più apprezzati nello svolgimento del proprio ruolo.

2: DIMINUIRE LA PRESSIONE SUI MEMBRI DEL CDA CON L’AGENDA GIUSTA 

Se da un lato gli amministratori elaborano un numero sempre maggiore di informazioni su  un ampio ventaglio di argomenti, dall’altro è fondamentale che anche il management sia consapevole della pressione che ne deriva per il Consiglio di  Amministrazione. La tensione può rapidamente degenerare quando vengono ridotti i tempi di revisione di documenti sempre più critici.

La NACD nel suo report suggerisce anche come una composizione eterogenea del board possa garantire una cultura del consiglio che rimanga aperta alle discussioni e sia costruttiva nel fronteggiare la trasformazione digitale. L’Harvard Business Review sostiene che “esiste un’idea errata molto diffusa secondo cui i dirigenti  ‘digitally savvy’ (indipendentemente dal loro profilo) abbiano meno esperienza e quindi non siano competenti”.

Tuttavia non basta per fronteggiare le nuove tecnologie disruptive. Occorrerebbe infatti inserire in ogni ordine del giorno la trasformazione digitale, all’interno e all’esterno della sala riunioni. I membri del Consiglio di Amministrazione devono concentrarsi su come la tecnologia influenzerà la strategia a lungo termine e la creazione di valore, nonché il loro ruolo nel futuro. Si tratta di  un tema fondamentale. Secondo la Global Review 2017 di EY, “4 società su 10 potrebbero essere sostituite da concorrenti nel 2020“.

 3: UTILIZZARE UNO SMART CDA 

La trasformazione digitale che sta investendo il mondo, dentro e fuori la sala del CDA, può dare agli amministratori molti spunti di riflessione. PWC prevede che la tecnologia possa aumentare l’efficienza e contribuire al guadagno del PIL globale di circa 15 miliardi di dollari entro il 2030. Tuttavia, all’interno e all’esterno del consiglio di amministrazione, “la digitalizzazione è stata finora frammentaria” secondo il Financial Times.

Uno dei principali strumenti di cui hanno bisogno i consigli di amministrazione per la loro trasformazione digitale è lo SMART CDA. I membri del CDA e il management possono lavorare più facilmente ed essere più proattivi nell’affrontare le proprie responsabilità con informazioni cruciali disponibili online o offline su più dispositivi tra cui tablet, laptop e PC. DiliTrust Exec è uno SMART CDA che sfrutta la tecnologia per offrire il massimo livello di sicurezza possibile per i membri del Consiglio di Amministrazione soddisfando gli standard più stringenti in termini di sicurezza dei dati, conformità ed efficienza.