Pregiudizi in Medio Oriente sull’adozione della tecnologia cloud

Tecnologia Cloud in Medio-Oriente, un passaggio che fatica a completarsi

In un’era di rapido sviluppo, perché il Medio Oriente è ancora poco incline ad affidarsi alla tecnologia cloud?

Pregiudizi in Medio Oriente sull’adozione della tecnologia cloud

Per ogni azienda, la protezione dei dati è una priorità di fondamentale importanza. Tuttavia, il mito secondo cui le tecnologie cloud non siano sicure come quelle “on-premise” è, appunto, soltanto un mito. Questa convinzione si deve al fatto che i dati non sono archiviati su server di proprietà e quindi poco sicuri.

ITP.net, importante sito web specializzato in tecnologia in Medio Oriente, spiega così la reticenza a compiere questo passaggio: “l’adozione della tecnologia cloud tra le PMI in mercati più maturi come quello statunitense o europeo è diffusa. Tuttavia, l’adozione dei servizi cloud tra le PMI negli EAU è ancora in una fase iniziale”.

In che modo è dunque possibile ridurre tale riluttanza?

L’ADOZIONE DELLA TECNOLOGIA CLOUD È UNA MOSSA INTELLIGENTE

Il cloud computing noto come SaaS (Software as a service – Software come servizio) è un’alternativa all’installazione di software standard in cui un utente deve creare il server, installare l’applicazione e configurarla. Sono molti i vantaggi offerti dalla tecnologia SaaS alle imprese:

  • Installazione semplice e veloce: quando si sceglie una soluzione SaaS per l’azienda, l’installazione e la configurazione dell’applicazione possono essere completate in un giorno lavorativo.
  • Riduzione dei costi: quando si usa una soluzione SaaS, gli utenti possono avvalersi di un piano di abbonamento anziché pagare per il software. Il costo di manutenzione è nominale.
  • Archiviazione più sicura: quando i dati vengono archiviati attraverso il cloud, sono conservati in modo sicuro in posizioni off-site che dispongono di una migliore dotazione per monitorare e proteggere i dati.
  • Aggiornamenti e upgrade: i costi e l’effort relativi agli upgrade e alle nuove release sono inferiori rispetto al modello tradizionale. Con DiliTrust, il software è soggetto a test, upgrade e aggiornamenti continui e rigorosi per garantire la protezione dei dati.
  • Assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7: DiliTrust offre un servizio di assistenza tecnica multilingue 24 ore su 24, 7 giorni su 7 nella regione MEA (Africa e Medio Oriente) per tutti i clienti. Il team DiliTrust garantisce, inoltre, ai clienti una formazione illimitata e personalizzata per l’adozione omogenea della tecnologia cloud SaaS.

 

NON È SOLO UN’INIZIATIVA PER ABBATTERE I COSTI!

Le applicazioni SaaS presentano vantaggi evidenti per le imprese della regione MEA, ma il vantaggio più importante è la sicurezza dei dati. Quando s’implementa una soluzione cloud, il software editor conserva ed esegue la manutenzione dei server e dei database. Ciò significa che la tecnologia cloud comprende funzioni di sicurezza avanzate e specializzate oltre a quelle delle capacità on-site. Se associato all’intervento di esperti competenti in materia di sicurezza dei dati, il cloud computing offre una garanzia incredibile per l’archiviazione dei dati ad elevata sicurezza. I clienti che scelgono DiliTrust per proteggere i propri dati possono, inoltre, beneficiare della certificazione di sicurezza internazionale ISO 27 001 oltre a molte altre specifiche di sicurezza.

Dalle ricerche effettuate dalla società di consulenza globale Deloitte è emerso che le aziende che temono gli attacchi informatici sono statisticamente più sicure se scelgono di archiviare i propri dati utilizzando il cloud. “Gli utenti di ambienti on-premise fronteggiano una media di 61,4 attacchi, mentre i clienti di ambienti dei fornitori di servizi solo una media di 27,8”, ha dichiarato David Linthicum, Chief Cloud Strategy Officer presso Deloitte.

IL FUTURO È LA TECNOLOGIA CLOUD

Secondo Intelligent CIO, “il cloud computing in Medio Oriente ha acquisito un rapido slancio e le previsioni indicano che solo negli EAU rappresenterà un mercato pari a 290 milioni di dollari entro il 2020”. Il mercato MEA si sta pertanto attrezzando per adottare la sicurezza del cloud e questa tendenza si riflette a livello globale. Il gruppo di ricerca e consulenza Gartner è dello stesso avviso, affermando che, “entro il 2025, il 55% delle grandi imprese implementerà con successo una strategia cloud SaaS completa”, a conferma del fatto che il futuro dell’archiviazione dei dati risiede nel cloud.

SICUREZZA INFORMATICA IN MEDIO ORIENTE

La sicurezza informatica sta guadagnando terreno nella regione MEA, tanto che governi e imprese ne riconoscono l’importanza. “I governi del Medio Oriente stanno prestando maggiore attenzione alla cybersecurity, mettendo a punto quadri normativi in materia e imponendo politiche di regolamentazione specifiche per paese”, afferma Gartner, “al fine di contrastare le minacce di sicurezza informatica presenti in Medio Oriente”.

Le società che sono tenute a conformarsi alle nuove normative, come la National Electronic Security Authority (NESA) negli Emirati Arabi Uniti (EAU) o l’Agenzia Monetaria dell’Arabia Saudita (SAMA) in Arabia Saudita hanno la necessità di investire in un fornitore di tecnologia cloud.

I clienti possono beneficiare del nostro sistema inattaccabile di sicurezza dei dati che prevede un hosting dei dati in Francia, Canada e nella regione MEA non soggetta alla legge statunitense U.S. Freedom Act o al Cloud Act, alla certificazione IS0 27001 e alla crittografia AES 256.

Contattaci oggi stesso per parlare con uno dei nostri esperti nel settore della sicurezza.